Educazione allo sviluppo: bando per micro progetti sul tema DEAR

L’Associazione TECLA, nell’ambito del progetto LADDER, lancia un bando per micro progetti su attività di sensibilizzazione e promozione dell’educazione allo sviluppo così come definite dalle politiche DEAR (Development Education Awareness Raising) rivolto a enti non governativi, organizzazioni della società civile e autorità locali.

Il Progetto LADDER – Local Authorities As Drivers for Development Education and Raising awareness– finanziato nell’ambito del Programma europeo Non-State Actors and Local Authorities in Development, si pone l’obiettivo di creare una piattaforma di reti e network di autorità locali e della società civile organizzata sia a livello di singoli Paesi che a livello europeo al fine di contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’Anno Europeo dello Sviluppo 2015.  Lo scopo è di sviluppare azioni volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi dello sviluppo e promuovere l’educazione allo sviluppo nell’UE, mobilitando un maggiore sostegno per le azioni di contrasto alla povertà e per relazioni più eque tra paesi sviluppati e paesi in via di sviluppo.

Il presente bando, quindi, promuove attività in linea con gli obiettivi di LADDER e supporta progetti a livello locale che riguardino attività di sensibilizzazione e promozione dell’educazione allo sviluppo. Il finanziamento è rivolto a micro progetti che possano produrre risultati specifici e fungere da esempio per i cittadini, gli attori non-statali e le autorità locali su come generare attività proficue e costruttive attraverso la gestione di risorse limitate.

I “micro progetti” dovranno porsi l’obiettivo di aumentare la consapevolezza pubblica sulle problematiche dello sviluppo e promuovere la crescita educativa (tra cui l’aumento della consapevolezza della società civile, lo sviluppo di azioni a livello locale e il cambiamento delle attitudini verso le sfide globali e le tematiche dello sviluppo) dei livelli che costituiscono la base dell’UE.

Tra le attività eleggibili rientrano per esempio:

eventi di scambio;

eventi di formazione;

attività di networking;

campagne d’informazione;

attività di sensibilizzazione;

scambio di buone pratiche (visite, meeting…);

seminari tematici, workshop, esibizioni;

attività giovanili;

camping di lavoro e altre attività volontarie;

pubblicazioni di manuali, brochure e produzioni audiovisive;

attività culturali e ricreative.

Gli enti proponenti, singolarmente o in partenariato, devono essere enti no-profit e in particolare associazioni non governative, organizzazioni della società civile, autorità locali o associazioni delle autorità locali. Inoltre devono avere sede in uno Stato membro UE, tuttavia le attività di progetto dovranno svolgersi in Italia.

Il budget complessivo a disposizione del bando ammonta a 8.000 euro. Il contributo per singola proposta sarà compreso tra 2.000 e 6.000 euro. Questo co-finanziamento da parte dell’Associazione TECLA copre fino al 65%del totale dei costi ammissibili.

La scadenza per le candidature è fissata al 29 luglio 2016.

Documentazione scaricabile sul sito: http://www.tecla.org/newsdett.php?nid=1786.

Progetto LADDER: www.ladder-project.eu.