Lavorare all’estero è stato da sempre un tuo sogno? La rete EURES organizza tre eventi dedicati

EURES organizza tre eventi dedicati al lavoro all’estero. Non perdere le seguenti occasioni:
Vivere e Lavorare in Germania – Campobasso – Termoli (CB) – Pozzilli (IS) – 3-5 maggio 2017
 
L’Ufficio EURES (Servizi Europei per l’Impiego) dell’Agenzia Regionale Molise Lavoro, in collaborazione con il Servizio Pubblico per l’Impiego Tedesco (ZAV), all’interno delle Giornate Europee per l’Impiego (EJD) promosse dalla Commissione Europea, organizza “Vivere e Lavorare in Germania”, una serie di eventi che si terranno in Molise dal 3 al 5 maggio 2017. Nel corso delle giornate europee del lavoro, sarà possibile ottenere informazioni riguardanti la mobilità “circolare” in Europa, le condizioni di vita e di Lavoro in Germania nonchè sostenere colloqui di lavoro e consulenza personalizzata con i Funzionari tedeschi appartenenti alla rete EURES. Sarà inoltre possibile cogliere le opportunità offerte dalla Commissione Europea attraverso il progetto “Il tuo primo lavoro EURES”, che tra l’altro potrà fornire in maniera completamente gratuita a giovani candidati (18-35 anni) opportunamente selezionati, anche un corso intensivo di lingua tedesca.
Questi i settori ed i profili ricercati:
Logistica/ Spedizione: Autisti/Conducenti; Lavoratori specializzati per Stock/magazzino/deposito; Autisti muletto / Carello elevatore; Lavoratori addetti ai bagagli aeroportuali
Alberghiero: Reception; Servizio/Bar; cuochi
Tecnico : elettronici; meccatronici; Ingegneri elettronici; Informatici (sia accademici che non academici)
Sanitario: medici; infermieri; farmacisti; fisioterapisti, p
arrucchieri
Vivere e Lavorare a Malta – Trani – 6 maggio 2017
Seminario di approfondimento, organizzato dal Comune di trani in collaborazione con Eures Puglia, sulle condizioni di Vita e Lavoro a Malta.

L’incontro comincerà, con la registrazione dei partecipanti, a partire dalle ore 9.00 presso la biblioteca comunale “Giovanni Bovio” di Trani.

Nel seminario, grazie alla partecipazione del consigliere di EURES Malta, Marvin Mizzi, e di una serie di esperti di politiche per l’occupazione, verranno fornite informazioni utili e importanti consigli per approcciare con successo il mercato del lavoro maltese. Maggiori dettagli e il programma completo sono riportati nella locandina.

Nel pomeriggio poi, dalle 15.00 alle 18.00, si terrà – sempre presso la biblioteca – una sessione di colloqui individuali nella quale i consiglieri EURES potranno fornire una consulenza personalizzata, sulle opportunità di lavoro e le condizioni generali di vita, alle persone realmente motivate a trasferirsi a Malta.
Per partecipare ai colloqui occorrerà portare con se una copia del CV in lingua inglese.

La partecipazione è libera previa registrazione inviando una mail a eures@regione.puglia.it entro e non oltre il 3 maggio 2017.

 

“Work in Flanders” – Giornata di recruiting per ingegneri con o senza esperienza – Lecce, 9 maggio 2017
 

All’interno della Settimana del Lavoro organizzata dal Job Placement – Università del Salento, si svolgerà il seminario “Work in Flanders” per esplorare una delle economie più dinamiche dell’Europa Centrale, ed in particolare, il settore ingegneristico con le aziende presenti e le #jobvacancies disponibili nella regione delle Fiandre.

Al termine della presentazione presso Unisalento- Ecotekne, edificio IBIL, 9 Maggio 2017, (ore 12,00-14,00) seguiranno colloqui personalizzati dalle 15,00 alle 19,00 .

Per partecipare é necessario registrarsi con e-mail abgreco@provincia.le.it con oggetto “Work in Flanders”.

Seminario su Giovani e Discriminazione in Puglia

Sei sensibile al tema della discriminazione? Partecipa al prossimo corso internazionale “Trackling Intolerance and Discrimination” a Bari dal 2 al 10 Dicembre 2016!

 

Dove: Giovinazzo (Bari).

Durata: dal 2 al 10 Dicembre 2016

Scadenza: il prima possibile

 

Descrizione dell’offerta

Il prossimo corso internazionale “Tackling Intolerance and Discrimination-A Tool Box” si propone di fornire agli animatori giovanili ed educatori nuove idee per workshops e sessioni di formazione nel loro lavoro con i giovani che affrontano discriminazioni nella loro comunità.

Il corso di formazione si propone di condividere metodi di lavoro contro la discriminazione, al fine di rafforzare il lavoro quotidiano degli youth workers con i giovani.

Il network internazionale SOF ITALY Sprit Of Freedom e l’associazione EUROSUD, sono promotori di questo progetto di formazione e collaborazione con diversi partner provenienti da Francia, Danimarca, Olanda, Svezia, Spagna, Malta e Croazia.

 

Requisiti

Possono partecipare giovani dai 18 ai 30 anni con ottima conoscenza della lingua inglese e coinvolti in progetti sociali in ambito giovani e discriminazione.

 

Contenuto del corso

Al giorno d’oggi la discriminazione assume molte forme nell’Europa moderna. Le persone vengono discriminate per provenienza, per la loro religione, per orientamento sessuale, il loro colore della pelle, sesso, e anche la scuola che hanno frequentato e il quartiere in cui vivono.

La discriminazione spesso si traduce in un minor numero di opportunità per lo sviluppo personale, meno fiducia in se stessi e di conseguenza opportunità limitate per l’occupazione.

Per questi motivi molte organizzazioni attive nelle comunità locali lavorano nel campo dellalotta alla discriminazione per promuovere la tolleranza con l’obiettivo di responsabilizzare i giovani a superare gli stereotipi sociali che ostacolano la libertà personale e l’auto-sviluppo.

Lungo questa linea, il corso di formazione si propone di condividere metodi di lavoro contro la discriminazione, al fine di rafforzare il lavoro quotidiano degli youth workers con i giovani.

 

Condizioni Economiche

Vitto (colazione, pranzo e cena) e alloggio sono coperti al 100% dall’associazione (l’alloggio sarà presso un monastero francescano).

I trasporti per i partecipanti italiani sono rimborsati sino a 180€.

Il progetto è finanziato da Erasmus+.

 

Guida alla candidatura

Per candidarsi, compilare il presente modulo in tutte le sue voci (in lingua inglese) e inviarlo per posta elettronica a SOF ITALY all’indirizzo email sofngo@gmail.com

 

Maggiori informazioni

Per ulteriori informazioni sui contenuti del corso, consultare l’INFOPACK

 

Scadenza

Il prima possibile

Fondi comunitari a gestione diretta. La guida Formez per la progettazione

I fondi dell’Unione Europea sono divisi in due grandi gruppi.

  1. I  fondi   a gestione indiretta   sono gestiti tramite interventi progettati ed amministrati a livello decentrato dagli Stati  membri o dalle loro Regioni. Sono quei programmi il cui nome è spesso associato a PON (Piano Operativo Nazionale) o POR (Piano Operativo Regionale).
  2. I fondi a gestione diretta da parte della Commissione Europea  sono quelli per i quali l’Europa, tramite sue Agenzie esecutive o Agenzie nazionali,  “dialoga” direttamente  con coloro che realizzano i progetti.

Con la programmazione indicata dalla strategia Europa 2020 il ruolo dei finanziamenti diretti è aumentato considerevolmente, offrendo, ad esempio, nuove possibilità di crescita per le piccole e medie imprese (programma COSME ), per l’ innovazione e la ricerca (Horizon 2020), la collaborazione fra mondo dell’educazione, della formazione e della gioventù (Erasmus+).

Per agevolare i potenziali beneficiari dei fondi comunitari a gestione diretta,  Formez ed EuropeDirect hanno pubblicato una  guida, rivolta anche ai “principianti”, alla presentazione di proposte progettuali sugli interventi diretti UE.
La guida comprende una parte introduttiva generale sulla strategia e la programmazione complessiva dell’UE ed una parte generale sulla progettazione  e sul “ciclo di vita” dei progetti dalla loro ideazione, alla richiesta di finanziamento, allo svolgimento e alla rendicontazione.

La guida può essere scaricata gratuitamente, cliccando qui

Sempre dal Formez, in collaborazione con la Provincia Autonoma di Bolzano/Bozen, ricordiamo un’altra Guida, che comprende delle schede sui singoli programmi comunitari 2014/2020. Un utile strumento per avere un quadro delle tematiche trattate e delle possibilità offerte dai programmi UE.

Corsi online completamente gratuiti!

Siete fluenti o molto preparati per quanto riguarda la lingua inglese?Vi piacerebbe seguire un corso specifico di lingua spagnola,portoghese oppure di informatica ,big data,business e finanza, ma non avete il tempo o le risorse necessarie?Sapevate che esistono delle piattaforme online che permettono di arricchire le proprie conoscenze in maniera completamente GRATUITA e da casa propria?Iscrivetevi a https://www.edx.org/course oppure https://www.coursera.org e approfittate dei numerosi CORSI GRATUITI ONLINE in lingua inglese!A fine corso è possibile ma NON OBBLIGATORIO acquistare degli attestati certificati dagli enti e dalle università che li hanno ideati, a discrezione dell’utente.

Perché non approfittare di quest’opportunità?