BOCCONI START-UP DAY AWARD 2016 – Oltre 100.000 € per Master e finanziamenti

Premio per le startup innovative di successo, costituite in Italia dopo il 1° gennaio 2011, che hanno raggiunto risultati importanti con la nuova edizione del Bocconi Start-Up Day, un riconoscimento rivolto a start-up già costituite che premia idee imprenditoriali, capacità di creare imprese innovative e competenze del management team.

Possono partecipare imprese che siano state  costituite in Italia dopo il 1° gennaio 2011.

Sono previste  tre tipologie di Agevolazioni e premi

  • Miglior start-up:
    • ​1 Master SDA Bocconi a scelta: (Executive MBA, Executive MBA Serale, Executive MBA Week-End, Executive Master in Marketing and Sales o Master in Imprenditorialità e Strategia Aziendale)
    • 15.000 € cash
    •  pubblicità tramite case-study a cura di SDA Bocconi pubblicato su Economia e Management.
  • Miglior start-up nel campo dell’innovazione sociale
    • ​1 Master SDA Bocconi in Imprenditorialità e Strategia Aziendale
    •  10.000 € cash
  • Millennial start-up  (team di under 30 anni)
    • 1 Master SDA Bocconi in Imprenditorialità e Strategia Aziendale
    • 10.000 € cash

La scadenza per l’invio delle candidature è il prossimo 30 settembre.

Per maggiori informazioni e per la presentazione delle candidature, visitare la pagina dedicata sul sito dell’Università Bocconi

Cinema2Days. Il 2° mercoledì di ogni mese al cinema con 2 Euro

A partire da mercoledì 14 settembre, in tutti i cinema d’Italia aderenti all’iniziativa Cinema2Day, il costo del biglietto offerto al pubblico sarà pari a 2 euro. L’iniziativa, promossa dal  Mibact – Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, in collaborazione con  ANEM – Associazione Nazionale Esercenti Multiplex,  ANICA – Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali e  ANEC – Associazione Nazionale Esercenti Cinema, sarà valida ogni secondo mercoledì del mese.

Grazie alla promozione, in vigore nelle giornate del 14 settembre, 12 ottobre, 9 novembre, 14 dicembre 2016, 11 gennaio e 8 febbraio 2017, si potrà acquistare al costo unitario di due euro il biglietto per tutti i film in programmazione, in ognuno degli orari previsti,  con la sola esclusione delle visioni in 3D, che godranno comunque di una tariffa agevolata,  comunicata direttamente alla cassa.

Sul sito dell’iniziativa  è possibile cercare le sale della propria città che aderiscono

Cisco: SkillZone – Corso di formazione per IoT Data Analyst

Il primo programma europeo per formare i futuri Data Analyst della “Digital Economy, nato dalla collaborazione tra ELIS e Cisco” 

Vuoi diventare protagonista della “Digital Economy”? ELIS e CISCO lanciano “SkillZone”, il primo programma in Europa per formare i futuri esperti nello sviluppo delle piattaforme IoT(Internet of Things).

Partecipando avrai l’opportunità di intraprendere un percorso di alta specializzazione, finalizzato alla formazione e l’inserimento lavorativo di figure esperte nella progettazione hardware e software, di sistemi embedded, per “Internet of things”

Struttura

Il programma, con partenza a novembre 2016, sarà svolto prevalentemente in lingua inglese e sarà strutturato in 4 mesi di formazione intensiva per fornire una visione completa del fenomeno IoT presentandone casi d’uso e illustrandone le principali architetture e standard di riferimento, 3 mesi di lavoro su reali progetti di business e la partecipazione a 2 Hackathon per mettere in pratica le conoscenze acquisite durante la formazione d’aula.

Per favorire l’inserimento lavorativo è previsto un periodo di 4 mesi circa, dedicato allo sviluppo di un progetto industriale assegnato da Cisco o dalle altre aziende partner dell’iniziativa.

Il candidato ideale è un giovane con:

  • Età compresa tra i 22 e i 30 anni
  • Laureandi e laureati triennale/specialistica in discipline scientifiche (Ingegneria, Matematica, Statistica, Fisica, Scienze informatiche, Scienze dei materiali, ecc.) oeconomiche
  • Buona conoscenza della lingua inglese
  • Conoscenza di almeno uno tra i seguenti linguaggi di programmazione: C++, Java, Python(eventuali altri linguaggi potranno essere valutati in sede di assessment)
  • Motivazione a intraprendere una carriera nell’ambito dell’Internet delle cose
  • Disponibilità full time da ottobre 2016 a giugno 2017

 

Potranno contribuire positivamente all’idoneità anche:

  • Conoscenze di base di elettronica (in particolare microelettronica: Arduino, Raspberry PI)
  • Conoscenze di base di networking (CCENT, CCNA)

 

Costi e agevolazioni

Il costo standard del programma è di 6,000€, tuttavia, per la prima edizione Europea, Cisco metterà a disposizione delle borse di studio per cui, il costo di partecipazione al programma sarà di 2,000€ e comprenderà:

  • 4 mesi di formazione intensiva
  • 3 mesi di progetto aziendale
  • 2 Hackathon
  • kit personale di sviluppo su piattaforme IoT del valore di 500€.

Candidati

L’ammissione dei partecipanti a SkillZone si terrà a metà novembre 2016.

Dal 10 ottobre è previsto per i candidati un “pre-Boot Camp” di quattro settimane in cui gli studenti avranno la possibilità – attraverso lezioni frontali e on line, esercitazioni guidate e seminari – di approfondire temi legati all’elettronica di base, networking (con contenuti pari alla certificazione CCENT), linguaggi di programmazione utili al superamento dell’esame per l’ammissione.

Per candidarsi o ricevere maggiori informazioni visitare il sito

Oppure scrivi a elis-skillzone@external.cisco.com

Il termine per l’invio delle candidature è 31 Ottobre 2016

L’Associazione “Creative” a Gdynia, in Polonia, è alla ricerca di 1 volontario per uno SVE di un anno!Scadenza 18 Settembre 2016

SVE della durata di 1 anno a Gdynie, Polonia!Dal 01/10/2016 al 30/09/2017

L’Associazione “Creative” a Gdynia, Polonia, ha come scopo principale l’inclusione sociale dei soggetti a rischio di isolamento; si organizzano attività all’aperto, street working ed animazione e coinvolgimento della comunità locale.Queste attività si svolgono principalmente nel centro-città e nelle 3 sedi dei centri diurni per bimbi.

L’Associazione organizza anche: workshop e attività che promuovano uno stile di vita sano e salutare (workshop psicologico-educativi per bimbi, adolescenti e genitori) ;  eventi sportivi, festivi e artistici, lezioni di inglese per i giovani e le loro famiglie; meeting con vari leader locali.

Il volontario svolgerà il suo servizio nel distretto di Oksywie (Gdynia) in un centro diurno per bimbi e adolescenti dai 6-15 anni divisi per fasce d’età , aiutando a organizzare l’animazione e lo svolgimento dei giochi all’aperto, dei progetti culturali , dei workshop.Il Centro lavora dalle 14:00 alle 20:00 dal lunedì al venerdì , ma alcune attività potrebbero svolgersi anche fuori dall’orario lavorativo.

Candidati solo se sei un giovane alla ricerca di un progetto innovativo , dinamico e stimolante , che non abbia riserve a lavorare all’aperto , con giovani in età adolescenziale. Un minimo di conoscenza della lingua inglese è gradito, come anche la volontà di imparare un pò di polacco 🙂

Per candidarti, invia l’application form a evssending@lospaziodelleidee.org e CV vitae in inglese (o in italiano) entro il 18 settembre!

 

Scambio culturale in Romania sull’ importanza della felicità dal 17 al 25 ottobre 2016

La vita ti stressa? Parti per uno Scambio culturale in Romania sull’importanza della felicità  dal 17 al 25 ottobre 2016. L’associazione Scambieuropei ricerca 4 partecipanti e 1 group leader che vogliano conoscere tanti ragazzi internazionali e crescere insieme a loro

Quando: dal 17 al 25 ottobre 2016

Dove: Iasi, Romania

Destinatari: 4 partecipanti 18-30 + 1 group leader senza limiti di età

Titolo del progetto: “The Happit: building habits for happines”

Paesi partner: Romania, Polonia, Estonia, Italia

Descrizione dell’offerta

Il progetto di scambio culturale “The Happit: building habits for happines”, è un progetto Erasmus plus che nasce dalla volontà di riflettere sull’importanza di ciò che ci rende felici. Non è infatti necessario essere un guru o un life coach per riconoscere l’importanza della felicità e della serenità nella quotidianità delle nostre vite. Obiettivo principe del progetto è allora quello di valutare, insieme, a quelle che sono le semplici cose che possono renderci felici ogni giorno ed ad imparare a dare a queste valore, tra stili di vita sani e capacità di autodeterminarsi. Durante la settimana dello scambio culturale, 20 partecipanti provenienti da diversi paesi europei avranno la possibilità di confrontarsi su tale tema, per trasformare le abitudini malsane della quotidianità in qualcosa di sano e positivo per la nostra crescita personale e professionale. Non mancherà anche la creazione di una campagna online per promuovere tali pratiche di vita all’interno della comunità. Si cercano partecipanti interessati alla crescita personale, la cittadinanza attiva, lo sviluppo professionale e personale sano ed efficace.

Scarica l’INFOPACK (Ulteriori informazioni verranno date ai partecipanti selezionati)

Condizioni economiche

  •  Vitto (colazione-pranzo e cena) e alloggio sono coperti al 100% dall’associazione
  •  I trasporti acquistati dai partecipanti verranno rimborsati a fine progetto al 100% su un massimale di 170 euro. Spese superiori  saranno a carico dei partecipanti (il massimo del rimborso è sempre riferito a quella quota)
  • Quota progetto:  70 euro di cui 40 euro validi come come Tesseramento Scambieuropei 2016 comprensivo di assicurazione e 30 come quota progetto. Chi è già tesserato 216, dovrà pagare solo la quota progetto di 30 euro. Il group leader, se non tesserato, dovrà pagare solo il tesseramento di 40 euro

 

IMPORTANTE!

Il rimborso dei biglietti avverrà a seguito della presentazione dei giustificativi di viaggio.Ragazzi è assolutamente importante che conserviate tutti i giustificativi di viaggio e le boarding pass dei voli aerei cosi come i biglietti dei treni o bus perché devono essere consegnati all’associazione non appena arrivati. Allo stesso modo, al vostro ritorno in Italia, ognuno di voi dovrà prima scansionare i giustificativi di viaggio e inviarli all’indirizzo che i responsabili vi indicheranno.

Guida alla candidatura

Per fare domanda, inviare CV (in inglese o italiano) e una breve lettera motivazionale (in inglese) ESCLUSIVAMENTE attraverso il form di candidatura, QUI.

Vi chiediamo di specificare se vi pensate di candidarvi come group leader o semplice partecipante. Il group leader non ha limiti di età, ma dovrà conoscere l’inglese e farsi portavoce del gruppo italiano prima e durante l’esperienza (anche se i partecipanti devono collaborare e muoversi in modo indipendente).

 

Scadenza

10 settembre 2016

In caso di alto numero delle candidature, verranno ricontattati solo i candidati selezionati entro massimo 5 giorni dalla scadenza

 

Industria culturale in crisi: l’Ue concede finanziamenti per 121 milioni di euro a Pmi

I settori della cultura e della creatività rappresentano in Europa 7 milioni di posti di lavoro e il 4,2 per cento del Pil

Bruxelles – La Commissione Europea, in collaborazione con il Fondo Europeo per gli Investimenti (EIF), ha promosso un’iniziativa finanziaria, partendo dal programma creativo europeo (2014-2020), stanziando 121 milioni di euro per le piccole e medie imprese dei settori della cultura e della creatività.

Il progetto è stato presentato questa mattina al Beylamont Building di Bruxelles dal vice direttore generale del Fondo europeo per gli investimenti Roger Havenith e dal direttore generale della Direzione Generale della Commissione Europea per la comunicazione e la tecnologia, Roberto Viola. I settori della cultura e della creatività rappresentano in Europa 7 milioni di posti di lavoro e il 4,2 per cento del Pil, tuttavia, la cultura è ancora considerata un’attività non economica. Secondo alcune stime, se non si adottano rimedi, il gap finanziario in questi settori per gli anni 2014-2020 potrebbe arrivare ad essere di oltre un miliardo di euro l’anno.

Il problema è non solo finanziario, ma è fortemente legato al fatto che “le aziende del settore creativo non riescono a ottenere finanziamenti dalle banche a causa della natura dei loro prodotti che sono intangibili – ha spiegato Roger Havenith del Fondo europeo degli investimenti – ed è difficile per una banca valutare il bene da loro prodotto.” L’industria culturale, inoltre, non ha intermediari finanziari in grado di veicolare le risorse e il programma lanciato questa mattina fornirà alle aziende proprio questo supporto.

Tutti questi ostacoli non permettono alle industrie dell’audiovisivo, della musica, dei musei e dei media di poter crescere come dovrebbero. L’obiettivo dell’iniziativa della Commissione è proprio quella di invertire questa tendenza attraverso fondi che si prevede finanzieranno oltre 600 milioni di prestiti bancari per i prossimi sei anni. “Ogni euro che proviene da questo fondo garantirà almeno 6 euro di finanziamento diretto e 8 euro di investimenti”, ha spiegato Roger Havenith del Fondo europeo degli investimenti.

Anche in Italia la cultura vive spesso isolata e scollegata da logiche di tipo economico e tecnologico che le potrebbero permettere di camminare con le proprie gambe.

“E’ un’iniziativa molto importante per l’Italia che va nella direzione auspicata anche dal Ministro alla Cultura Dario Franceschini, quella di creare una possibilità per la cultura europea e italiana e per il sistema creativo di aver accesso ai fondi e alla comunità finanziaria”, ha commentato Viola.

Per Viola si tratta solo del “primo passo”: “La nostra ambizione è creare un ponte tra questa iniziativa e il fondo Juncker, in linea con quello che il governo italiano vuole fare sul fronte della cultura.”

Questo nuovo strumento finanziario, nato in seno al “Creative Europe”, principale programma europeo legato dedicato a cultura e creatività, sarà lanciato dopo l’estate, quando partirà il confronto con le varie banche d’investimento come la Cassa Depositi e Prestiti in Italia e i loro equivalenti europei. La prima tappa di questa campagna sarà in Italia, a Venezia il prossimo 3 settembre, nella città che ospita la Biennale, uno degli eventi culturali più importanti sullo scenario europeo.

Fonte: www.eunews.it

Volontariato internazionale SVE in Ucraina sulle iniziative europee da novembre

L’Associazione Scambieuropei è alla ricerca di candidati per un bellissimo progetto di volontariato internazionale SVE in Ucraina sulle iniziative europee a partire da novembre!

Dove: Sumy, Ucraina

Quando: dal 1° novembre 2016 al 31 luglio 2017

Nome del progetto: “Challenge Accepted”

 

Descrizione dell’offerta

Parte il progetto di volontariato internazionale SVE in Ucraina “Challenge Accepted”, a partire dal 1° novembre presso il Centro delle Iniziative Europee di Sumy.

Gli obiettivi del progetto si basano sulle esigenze dei volontari e in base alla priorità data alla loro crescita personale e coinvolgimento nella community locale:

  • Promuovere il programma Erasmus+ come opportunità di integrazione/inclusione dei giovani nella comunità locale e in un contesto internazionale; rafforzare la cooperazione tra l’UE e l’EECA nel lavoro giovanile attraverso la promozione delle opportunità SVE per i paesi partner
  • Fornire ai giovani ucraini le informazioni sulle policy dell’UE e sui processi di integrazione dell’UE e spingerli verso un apprendimento interculturale
  • Assistere i giovani ucraini nella creazione e conduzione di progetti giovanili personaliponendo come obiettivo la crescita della partecipazione giovanile nella vita civica e comunitaria
  • Diffondere la consapevolezza dei diritti umani e della diversità attraverso l’esperienza diretta di lavoro attraverso metodi di educazione non-formale con i rifugiati e con gruppi di persone svantaggiate

 

Condizioni economiche

Come sempre per il SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO (18 – 30 anni) targato Erasmus+, il viaggio A/R é coperto al 100% fino ad un massimale che dipende dalla distanza (leggere pag. 78 della erasmus-plus-programme-guide_it (5)), mentre vitto e alloggio sono pagati in toto, cosí come l’assicurazione ed un breve corso di lingua locale e un pocket money per le spese personali.

Maggiori informazioni

Per conoscere i dettagli del progetto, scarica l’ INFOPACK

Chi può candidarsi

La candidatura è aperta a tutti, purché si abbia tra i 22 e i 30 anni

Solo le candidature complete con tutti gli allegati come indicato nella call verranno prese in considerazione e solo i candidati selezionati verranno ricontattati

 

Guida alla candidatura

Se interessati, inviare CV in inglese (MAX 2 pp.), application form in inglese attraverso la pagina di candidatura .

Una vignetta per l’Europa. Al via il contest di Internazionale

Una vignetta per l’Europa. Al via il contest di Internazionale!

Descrizione dell’offerta

Partecipa al concorso sulla più bella vignetta politica,  indetto dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea in collaborazione con Internazionale. Hai tempo fino al 4 luglio per candidarti

La Rappresentanza in Italia della Commissione europea in collaborazione con Internazionale e con la partecipazione di Voxeurop.eu ha indetto la sesta edizione del concorso per premiare la migliore vignetta politica pubblicata sulla stampa italiana negli ultimi mesi.

Il Concorso intende realizzare un riconoscimento dell’impegno dei vignettisti nell’ambito dell’ informazione europea che si auspica possa diventare un appuntamento tradizionale nonché uno stimolo a seguire e partecipare, anche con lo strumento dell‘umorismo, al dibattito politico europeo.

 

Obiettivi del concorso

  • sensibilizzare i vignettisti sui temi europei promuovendo una sempre maggiore copertura di questi ultimi
  • stimolare l’interesse dei cittadini europei e italiani per la vita politica europea.

 Premi

Dai 200 ai 1400 euro a seconda della classifica

Maggiori informazioni

Scarica il bando

Guida alla candidatura

Le vignette potranno essere votate a partire dal 15 luglio su facebook.com/internazionale. La vignetta più bella sarà premiata nel corso del festival di Internazionale a Ferrara 2016.

Educazione allo sviluppo: bando per micro progetti sul tema DEAR

L’Associazione TECLA, nell’ambito del progetto LADDER, lancia un bando per micro progetti su attività di sensibilizzazione e promozione dell’educazione allo sviluppo così come definite dalle politiche DEAR (Development Education Awareness Raising) rivolto a enti non governativi, organizzazioni della società civile e autorità locali.

Il Progetto LADDER – Local Authorities As Drivers for Development Education and Raising awareness– finanziato nell’ambito del Programma europeo Non-State Actors and Local Authorities in Development, si pone l’obiettivo di creare una piattaforma di reti e network di autorità locali e della società civile organizzata sia a livello di singoli Paesi che a livello europeo al fine di contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’Anno Europeo dello Sviluppo 2015.  Lo scopo è di sviluppare azioni volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi dello sviluppo e promuovere l’educazione allo sviluppo nell’UE, mobilitando un maggiore sostegno per le azioni di contrasto alla povertà e per relazioni più eque tra paesi sviluppati e paesi in via di sviluppo.

Il presente bando, quindi, promuove attività in linea con gli obiettivi di LADDER e supporta progetti a livello locale che riguardino attività di sensibilizzazione e promozione dell’educazione allo sviluppo. Il finanziamento è rivolto a micro progetti che possano produrre risultati specifici e fungere da esempio per i cittadini, gli attori non-statali e le autorità locali su come generare attività proficue e costruttive attraverso la gestione di risorse limitate.

I “micro progetti” dovranno porsi l’obiettivo di aumentare la consapevolezza pubblica sulle problematiche dello sviluppo e promuovere la crescita educativa (tra cui l’aumento della consapevolezza della società civile, lo sviluppo di azioni a livello locale e il cambiamento delle attitudini verso le sfide globali e le tematiche dello sviluppo) dei livelli che costituiscono la base dell’UE.

Tra le attività eleggibili rientrano per esempio:

eventi di scambio;

eventi di formazione;

attività di networking;

campagne d’informazione;

attività di sensibilizzazione;

scambio di buone pratiche (visite, meeting…);

seminari tematici, workshop, esibizioni;

attività giovanili;

camping di lavoro e altre attività volontarie;

pubblicazioni di manuali, brochure e produzioni audiovisive;

attività culturali e ricreative.

Gli enti proponenti, singolarmente o in partenariato, devono essere enti no-profit e in particolare associazioni non governative, organizzazioni della società civile, autorità locali o associazioni delle autorità locali. Inoltre devono avere sede in uno Stato membro UE, tuttavia le attività di progetto dovranno svolgersi in Italia.

Il budget complessivo a disposizione del bando ammonta a 8.000 euro. Il contributo per singola proposta sarà compreso tra 2.000 e 6.000 euro. Questo co-finanziamento da parte dell’Associazione TECLA copre fino al 65%del totale dei costi ammissibili.

La scadenza per le candidature è fissata al 29 luglio 2016.

Documentazione scaricabile sul sito: http://www.tecla.org/newsdett.php?nid=1786.

Progetto LADDER: www.ladder-project.eu.

Progetto fotografico internazionale a Cracovia per 20 italiani dal 6 al 10 aprile!Scadenza 5 marzo!!!

Che ne dite di partecipare al Progetto fotografico internazionale a Cracovia per 20 italiani dal 6 al 10 aprile?

DISCOVER KRAKOW è un progetto innovativo che nasce dall’idea di far vivere un’esperienza formativa a chi ama il mondo della fotografia e del video montaggio.

Quando: Da Mercoledì 6 Aprile a Domenica 10 Aprile

Dove:Cracovia (Polonia)

Posti limitati: 20 partecipanti.

Descrizione dell’offerta

Il progetto si pone come obiettivo la valorizzazione e promozione della romantica e maestosa città di Cracovia, in Polonia, attraverso scatti fotografici, reportage, video realizzati dagli obiettivi di giovani fotografi provenienti da diverse parti d’Italia. Inoltre, DISCOVER KRAKOW vuole rappresentare una tappa di crescita nel percorso accademico e professionale del giovane fotografo, nonchè un arricchimento del suo portafolio personale. DISCOVER KRAKOW gode del supporto e riconoscimento dell’Istituto Italiano di Cultura di Cracovia.

Il progetto viene realizzato in collaborazione con il tour operator Noble Kraków, che si occuperà di far esplorare e conoscere le bellezze di Cracovia tramite visite guidate. Inoltre, l’agenda sarà arricchita dalla visita di due luoghi dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO: i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau e le miniere di sale di Wieliczka.

Il ruolo del partecipante sarà quello di fotografare le bellezze di Cracovia durante ciascun visita guidata.

Destinatari

Il progetto si rivolge ad amanti della fotografia e/o del video montaggio. Non è richiesto un livello professionale.

Ciascun partecipante dovrà essere in possesso di una fotocamera professionale e di un laptop.

Workshop

Al fine di garantire ai partecipanti anche una crescita del loro bagaglio professionale ed accademico sono previsti due workshop:

  • Workshop “Still Nature photography” organizzato dalla prestigiosa Cracow School Of Art and Fashion Design, della durata di 3 ore. Il Workshop sarà condotto in lingua inglese.
  • Workshop condotto dal fotografo polacco Borys Makary.

Benefit

  • Colazione
  • Visite guidate di Cracovia con tour operator in lingua italiana
  • Escursione (bus & guida) nei campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau
  • Escursione (bus & guida) alle miniere di sale di Wieliczka
  • 2 Team Leaders Italiani

Quota di partecipazione

  • 185,00 € con alloggio incluso
  • 150,00 € senza alloggio incluso

Guida alla candidatura

Al fine di selezionare i profili più idonei, il candidato dovrà inviare: CV in lingua italiana, Portofolio con 5 foto (in formato digitale)

I candidati idonei saranno invitati ad un colloquio via Skype.

Per informazioni: www.letmeitalianyou.com

Scadenza

5 Marzo 2016