Youth Corner Sostegno all’autoimpiego

Attuazione misura 7.A – Attivita’ di acompagnamento all’avvio di impresa e supporto allo start up di impresa del PAR Abruzzo Garanzia Giovani.

La Regione Abruzzo, nell’ambito del Piano di attuazione regionale – Garanzia Giovani Abruzzo, con D.G.R. n. 317 del 17.05.2016, ha individuato Abruzzo Sviluppo SpA, in house dell’amministrazione regionale, quale Soggetto Gestore cui delegare i compiti di attuazione della Misura 7.A Attivita’ di accompagnamento all’avvio di impresa e supporto allo start up di impresa del PAR Abruzzo Garanzia Giovani.

SelfieE_2La Misura 7.A è finalizzata ad accompagnare il giovane mel percorso di accesso al credito offrendo, nello specifico:

– percorsi specialistici mirati e consulenza specialistica (coaching, counseling, assistenza finalizzata allo sviluppo di un’idea imprenditoriale), ivi incluso il rinvio ai CPI;

– formazione per il business plan (definizione di dettaglio dell’idea imprenditoriale, acquisizione conoscenze/competenze, studi di fattibilità e ricerche di mercato, azioni di marketing territoriale e piani di comunicazione, etc……);

assistenza personalizzata per la stesura dei business plan, con l’affiancamento specifico in relazione alla tipologia di attività;

– accompagnamento per l’accesso al credito e alla finanziabilità, incluso la predisposizione e la presentazione della candidatura;

– srvizi a sostegno della costituzione di impresa (informazioni du adempimenti buracratici e amministrativi – anche rispetto agli enti previdenziali, supporto per la ricerca di patner tecnologici e produttivi, supporto in materia di proprietà intellettuale, etc……).

I destinatari della Misura 7.A sono giovani iscritti al Programma Garanzia Giovani, che abbiano già sottoscritto il Patto di Attivazione e che siano ancora in possesso dei requisiti attestanti lo status di NEET (Not in Amplyment, Education or Training).

Abruzzo Sviluppo istituera’ presso i propri Uffici in Corso Vittorio Emanuele II, n. 49 a Pescara lo YOUTH CORNER, uno sportello informativo dedicato ai giovani NEET destinataui della Misura 7.A, attivo nei seguenti giorni e orari:

Lunedi        10.00 – 12.00   –   15.00 – 17.00

Mercoledi    10.00 – 12.00   –   15.00 – 17.00

Giovedi                                  15.00 – 17.00

Venerdi       10.00 – 12.00

Negli stessi orari e giornate, l’operatore dello Youth Corner potrà essere contattato anche sul numero verde 800131723

Concorso per studenti universitari – Berlin Start Up Calling 2015

Concorso-per-studenti-universitari-Berlin-Start-Up-Calling-768x510

 

Hai un’idea per una start up innovativa ma non hai modo di esprimerla o di metterla in atto? Partecipa a questo concorso per studenti universitari – Berlin Start Up Calling!

 

Descrizione dell’offerta

“Berlin Start Up Calling” 2015 è un concorso indetto da ShopAlike, in collaborazione con Sarenza.it ed è rivolto a studenti universitari italiani con un’idea di start up innovativa.

Se come studente universitario hai notato delle mancanze o delle necessità nel tuo ambito di studi, cerca di pensare ad una start up che possa essere in grado di risolvere questi problemi, cercando di sviluppare un progetto realizzabile concretamente e dedicato ad un target del mercato definito.

 

Requisiti

Al concorso possono partecipare tutti gli studenti regolarmente immatricolati e iscritti presso una delle università italiane convenzionate con il progetto:

 

  • Seconda Università degli Studi di Napoli
  • Università di Udine
  • Università di Verona
  • Università di Firenze
  • Università di Roma “Tor Vergata”
  • Università di Bologna
  • Università di Bergamo
  • Politecnico di Torino
  • Università di Bari
  • Università Mediterranea di Reggio Calabria
  • Università di Macerata
  • Università di Urbino Carlo Bo
  • Università Commerciale Luigi Bocconi
  • Università IUAV di Venezia
  • Università di Padova
  • Università per stranieri di Perugia
  • Università Carlo Cattaneo
  • Università degli Studi Internazionali di Roma

 

Premi

  • Primo premio: 1.000 €
  • Secondo premio: 500 €
  • Tutti gli altri candidati parteciperanno all’estrazione di un buono del valore di 100 € offerto dal negozio partner Sarenza.it e ad un buono di 50 Euro offerto da Blue-Tomato.com

 

Guida alla candidatura

Per candidarti a questo concorso per studenti universitari – Berlin Start Up Calling 2015, dovrai fare una presentazione accattivante in lingua inglese in un documento testuale, sviluppando i seguenti punti:

 

  • Titolo dell‘idea
  • Pitch (Descrizione dell’idea in una o due frasi)
  • Descrizione dettagliata dell‘idea
  • Customer Value: qual è il valore finale per l’utente del prodotto o servizio? Cosa rende l’offerta unica o innovativa?
  • Analisi della concorrenza: Quali sono i concorrenti principali e quali i loro punti di forza/debolezza?
  • Competenze del Team
  • Sviluppo dell‘idea: qualche esempio concreto di come sviluppare l’idea

 

Oltre alla presentazione, sarà necessario inviare anche un documento che attesti l’iscrizione presso una delle università convenzionate.

 

Per ulteriori informazioni riguardanti la candidatura, consultare il seguente link:

http://www.shopalike.it/concorso-studenti

 

Scadenza:

10 settembre 2015

Concorso Start up al femminile – Premio Gemma

Il concorso, promosso da Made Investimenti e Partecipazioni, cerca idee che possano trasformarsi in società eccellenti promosse da un team composto per i due terzi da donne.

Il concorso è aperto a tutti i tipi di start up purchè presentino un’idea che sia in relazione con le tematiche dell’alimentazione ed il cibo, per promuovere l’iniziativa femminile in questo contesto nell’anno dell’Expo (non possono partecipare iniziative che prevedano: ristoranti, bar, osterie e qualsiasi altra attività commerciale di somministrazione).

L’idea proposta NON deve essere pubblica al momento della presentazione della domanda, tranne se utilizzata per tesi di laurea o pubblicazione scientifica. Una prima fase di selezione identificherò le 10 startup che accederanno ad una sessione di lavoro di due giorni (26-27 settembre) a Milano per analizzare il business plan e preparare la presentazione del progetto. Ogni start up avrà inoltre a disposizione 6 ore di supporto (on site a Milano presso l’ufficio di Made Investimenti o via Skype) da usufruire nel mese di ottobre e fino al 10 novembre.

Il 28 novembre 2015, nell’ambito di uno specifico evento, i team avranno modo di presentare le proprie idee tra le quali verranno scelti i tre progetti vincitori.

I primi tre classificati riceveranno rispettivamente:

  • 10.000 euro e voucher per 50 ore di supporto consulenziale;
  • voucher per 30 ore di supporto;
  • voucher per 20 ore di supporto.

Tutti i 10 progetti selezionati per la seconda fase verranno favoriti nello sviluppare contatti con Business Angel e altri potenziali investitori europei ed extraeuropei.

Scadenza

30 luglio 2015

Per maggiori informazioni

Start-Up Day Bocconi: candidature aperte

A novembre il Bocconi Start-up Day Marketplace per i neo-imprenditori a caccia di finanziamenti: candidature aperte fino a settembre.

Si terrà il prossimo 24 novembre il “Bocconi Start-Up Day Marketplace Ideas Take Off”, dedicato ai gruppi imprenditoriali che vogliono sviluppare un’idea di start-up: un membro deve essere uno studente o alumno dell’Università Bocconi, di SDA Bocconi School of Management, di MISB Bocconi.

Start-Up Day

Sono già aperte le candidature per partecipare all’evento, che rappresenta un’occasione per le nuove imprese a caccia di finanziamenti, un marketplace nel corso del quale le start-up possono incontrare venture capitalist, business angel e operatori del private equity, presentando le loro idee.

«Il Bocconi Start-Up Day – afferma il prorettore per l’internazionalizzazione e responsabile dell’iniziativa, Stefano Caselli – è un esempio di sostegno concreto alle nuove imprese ovvero uno dei tre fronti su cui l’università è impegnata in tema di imprenditorialità, accanto alle attività di formazione e a quelle di ricerca. Non dimentichiamo che la nostra Università è stata fondata all’inizio del secolo scorso da un imprenditore che decise di creare, in un certo senso, una start-up nel mondo della cultura: la Bocconi.»

Per candidarti

Scadenza

7 settembre 2015

Imprese giovanili: ecco quelle che funzionano

Fra le nuove imprese del primo trimestre del 2015, una su tre è stata aperta da giovani sotto i 35 anni, che spesso puntano su Internet, e che in percentuale rilevante sono immigrati: è la fotografia delle imprese giovanili scattata da Unioncamere, che evidenzia come i settori più frequentati dagli imprenditori under 35 siano commercio, edilizia, ristorazione.

Vediamo con precisione i dati sulle imprese giovanili: su 115mila imprese aperte fra gennaio e marzo 2015, più di 35mila (il 31%), hanno uno o più soci sotto i 35 anni. Importante l’apporto delle Regioni del Sud Italia, con il 36% delle nuove imprese giovanili. Fra le 35mila nuove imprese under 35, quasi due su tre puntano subito su Internet, e il 45% è pronto all’e-commerce, quindi a vendere online. I settori su cui puntano maggiormente i neo imprenditori sotto i 35 anni: commercio (20% neo imprese), costruzioni (9,5%), ristorazione (5,1%). La forma societaria più frequente è l’impresa individuale (76% dei casi), ma c’è anche un 17% di giovani che apre una società di capitali.

Un contributo rilevante arriva dagli immigrati, con oltre 7mila 700 nuove imprese sul totale delle 35mila iniziative imprenditoriali dei giovani, quindi quasi una su cinque. Anche fra i neoimprenditori stranieri, i settori trainanti sono il commercio e l’edilizia.

In termini assoluti, la regione con il maggior numero di nuove imprese giovanili è la Lombardia,con oltre 5mila aperture, ma in termini percentuali sul totale delle nuove imprese le più attive sono invece Sicilia e Calabria, rispettivamente con il 38,9 e il 38,5%, entrambe sopra il 38%, contro il 28,7% della Lombardia. La provincia italiana dove si concentra il maggior numero di nuove imprese giovanili è Crotone, seguita da Vibo Valentia, entrambe sopra il 15%. Seguono Caserta, Reggio Calabria, Enna, Palermo, Catanzaro, Catania, Napoli, Agrigento.

Voucher per start-up a Roma2015 promosso dalla CdC di Roma per promuovere la nascita di nuove imprese.

La Camera di Commercio di Roma lancia il bando “Start-up – Edizione 2015”, mirato a favorire lo sviluppo economico e l’occupazione nel territorio attraverso la concessione di aiuti per creare nuove attività imprenditoriali.

Destinatari

Possono richiedere gli aiuti gli aspiranti imprenditori che vogliono avviare una nuova impresa a Roma o nella Provincia: è necessario recarsi presso la sede di uno dei soggetti attuatori dell’iniziativa al fine di ottenere assistenza per la presentazione delle domande di accesso al bando.

Contributi

Sono previsti voucher fino a 2500 euro per ciascun imprenditore (come abbattimento del costo del servizio di accompagnamento), incentivo incrementato di 500 euro in caso di costituzione di società di capitali.

 Per candidarti